Sentenza Corte Costituzionale n. 251/2016 su Riforma PA

La Corte Costituzionale, con la sentenza numero 251/2016 ha stabilito che la legge delega Madia 124/2015 viola la Costituzione laddove prevede di riformare l’assetto pubblico solo “previo parere” e non “previa intesa” con le Regioni.

Tre su quattro dei decreti delegati adottati incostituzionalmente sono stati approvati in via definitiva nel CdM di ieri.

Il testo unico del pubblico impiego, non ancora approvato dal Consiglio dei ministri (c’è tempo fino a febbraio), è invece potenzialmente correggibile. Difficile per il Governo procedere con una riscrittura dei testi in quanto il tempo per l’esercizio della delega in quei tre ambiti sta per scadere (dicembre 2016).

Di seguito il link della sentenza costituzionale: sentenza 251_2016