Seminario “Cultura della legalità motore per fare ripartire il Paese” – Roma, 6 ottobre 2016

Cultura della legalità, sviluppo, economia, impresa e territorio. Di questo e non solo si è parlato nel corso del seminario di Alta Formazione promosso a Roma dalla “Fondazione Italiana per la Legalità e lo Sviluppo Ignazio Milillo”: due giorni  – ieri e oggi – in cui alti rappresentanti istituzionali e della magistratura, della Corte dei conti, di enti, ordini e istituti – tra cui Giovanni Pitruzzella Presidente Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e Raffaele Cantone Presidente A.N.A.C. Autorità Nazionale Anticorruzione – si sono confrontati sul tema “Impresa e Società tra Sicurezza, Sviluppo e Legalità”.

All’appuntamento promosso dalla Fondazione guidata da Giuseppe Fausto Milillo nella ricorrenza del proprio decennale ha preso parte anche Stefano Cuzzilla, presidente Federmanager nazionale: “L’imperativo è crescere. E la competitività si conquista solo in un quadro di regole chiare, che vanno rispettate. La legalità è nel nostro DNA di manager. Abbiamo la responsabilità delle scelte aziendali e questa responsabilità richiede un’etica forte.” Siamo i primi a essere impegnati nella lotta alla corruzione  perché – conclude Cuzzilla – sappiamo quanto essa danneggi lo sviluppo di questo paese. Non solo uccide l’iniziativa privata, ma ci fa perdere punti in termini di mancati investimenti da parte dei player esteri.”