Piacenza: i manager spiegano agli studenti le dinamiche del lavoro di gruppo in Azienda

Nell’incontro conclusivo del progetto “Giovani e Impresa“, organizzato in collaborazione tra Federmanager di Piacenza e ISII Marconi, nell’ambito della programmazione Alternanza Scuola Lavoro, si è parlato delle dinamiche che alimentano il lavoro di gruppo in azienda. Una riflessione articolata su come possano migliorare le prospettive di un assetto societario puntando sulla coesione della “squadra in campo”.

Al tavolo dei relatori, coordinati dal presidente di Federmanager locale Giacomo Bridelli, si sono confrontati i dirigenti Maria Grazia Torlaschi (Risorse Umane Gualapack Group), Buno Falanga (Direttore risorse umane), Sandro Bertelli (Direttore sale e business development), Massimo Cutolo (Direttore generale e amministratore delegato Garda Plast). Davanti a loro una platea di studenti delle Quarte e Quinte.

«La compattezza di un team è strategica – hanno sintetizzato i relatori – bisogna curare i profili delle persone che lo animano e lo sostengono, come si muovono al suo interno e come si relazionano tra loro e con l’esterno. Serve uno scopo comune, una sfida da condividere. Il proprio successo non è mai individuale, perseguendo l’individualismo si fa poca strada. Non può mancare il leader, figura di riferimento per guidare, formare e tagliare il traguardo. Ogni singolo componente deve mettere a disposizione le proprie competenze. Questo approccio crea fiducia, un sentimento determinante in qualsiasi luogo di lavoro».

Il presidente Bridelli ha consegnato ai ragazzi presenti, al termine della conferenza, le “chiavette (usb) del futuro”