Patto sociale per il lavoro nella Diocesi di Pavia

Un “Patto sociale per il lavoro nella diocesi di Pavia” è stato sottoscritto sabato 8 aprile, nel corso di un incontro ospitato nel vescovado di Pavia, da parte delle istituzioni locali e delle associazioni di impresa della città e del territorio pavese.

Tra le prime adesioni all’iniziativa promossa dalla Pastorale diocesana sociale e del lavoro, anche quella di Federmanager Pavia, che era presente con il consigliere Piero Maccarini.

L’obiettivo è quello di “facilitare il dialogo tra le parti, al fine di realizzare progetti di riqualificazione-ricollocazione-formazione al lavoro in favore di persone senza un’occupazione e, specialmente, di persone socialmente svantaggiate”. Inoltre, “si cercherà di costituire reti d’intervento e di solidarietà in favore di cittadini senza lavoro” e verranno avviati “progetti di auto-imprenditorialità e altri volti all’inserimento lavorativo di migranti, profughi e richiedenti asilo”.

“Questo Patto – ha commentato il vescovo di Pavia, Corrado Sanguineti – non potrà risolvere tutti i problemi del lavoro presenti a Pavia e sul territorio, ma senz’altro può indicare la strada, camminando tutti insieme, per dare una risposta a chi è in cerca di un’occupazione”
// // //