Pari opportunità nella leadership. L’incontro con il Sottosegretario Spadafora

È durato quasi due ore il colloquio riservato tra la delegazione Federmanager e il Sottosegretario di Stato alle Pari Opportunità, politiche giovanili e servizio civile universale, On. Vincenzo Spadafora, svolto venerdì 20 luglio a Palazzo Chigi.

L’incontro si inserisce all’interno di un ciclo di audizioni che il Sottosegretario sta conducendo con i rappresentanti delle associazioni che si occupano di imprenditoria femminile e giovanile, al fine di focalizzare l’azione di governo su alcuni temi, attraverso il coinvolgimento della società civile.

Presenti all’incontro la tesoriera Federmanager, Marina Cima, la direttrice del Fasi, Caterina Miscia e il Capo Dipartimento Pari Opportunità, Monica Parrella.

Federmanager ha avuto così l’opportunità di illustrare la propria organizzazione, la presenza di 57 sedi sul territorio, i valori e l’articolazione del sistema di Enti e Società. Al centro, le azioni del Gruppo Minerva che in questi anni ha portato avanti progetti per costruire uguaglianza di genere sul posto di lavoro.

L’On. Spadafora, che vanta un’esperienza professionale spesa per la tutela dei diritti dei minori e della persona, ha assunto l’incarico di Sottosegretario con delega alle pari opportunità e politiche giovanili lo scorso giugno. Ha dimostrato attenzione verso le tematiche della managerialità al femminile, notando l’impatto positivo sul PIL nazionale che si avrebbe inserendo più donne nelle posizioni lavorative qualificate.

Per rispondere alla richiesta del Sottosegretario di approfondire le attività condotte sul tema della presenza delle donne in ruoli apicali, la delegazione Federmanager ha quindi presentato i contenuti del progetto L’altra dimensione del management, che è tutt’ora in corso e che sta coinvolgendo centinaia di donne manager in tutta Italia. A tal proposito sono stati consegnati al Sottosegretario una copia dell’indagine internazionale che ha raccolto l’opinione di oltre 1.200 donne manager nel mondo e che è stata presentata durante il convegno del 4 maggio scorso tenuto in Vaticano.

La Tesoriera di Federmanager, Marina Cima, ha sottolineato l’importanza del coinvolgimento del Gruppo Minerva che, attraverso la creazione di tavoli tecnici territoriali, delineerà proposte normativo-contrattuali da promuovere all’interno delle aziende. Ha poi esposto i progetti del Gruppo Minerva: Più Donne per i Cda”, attivato con le istituzioni e gli ordini professionali per favorire l’accesso delle donne alle nomine nelle posizioni apicali; il reverse mentoring, che coinvolge le manager senior attraverso il trasferimento delle proprie competenze, e le giovani leve con il loro apporto digitale, gli interventi nelle scuole e la condivisione di azioni con altre associazioni femminili.

Inoltre, la Direttrice Generale del Fasi, Caterina Miscia, ha illustrato il funzionamento del sistema di assistenza sanitaria integrativa sottolineando come gli strumenti di welfare siano in grado di favorire la conciliazione famiglia-lavoro. In particolare, ha ricordato l’opportunità di incidere sulla flessibilità lavorativa, come strumento per la crescita della leadership femminile in azienda.

Il Sottosegretario Spadafora ha accolto piacevolmente l’invito del Presidente Stefano Cuzzilla, trasferito dalla delegazione di Federmanager, di far presto visita alla sede di Via Ravenna. L’incontro sarà calendarizzato al rientro della pausa estiva.