Interrogazione parlamentare sulla “busta arancione” Inps

E’ stata presentata il 12 gennaio 2016 una interrogazione a risposta orale in Commissione a firma dell’On. Rizzetto (Gruppo Misto – Comm. Lavoro) sull’introduzione della «busta arancione» da parte dell’INPS.

Analisi
L’interrogante rileva che la «busta arancione» è una comunicazione che l’Inps dovrebbe spedire ai lavoratori con i dati che consentono di stimare in anticipo l’assegno previdenziale che si percepirà in vecchiaia. Tale documento sarebbe, dunque, di fondamentale importanza per i cittadini poiché trattandosi di una simulazione sull’assegno previdenziale, ognuno sarebbe in grado di calcolare la differenza tra l’ultima retribuzione che percepirà prima di mettersi a riposo e il trattamento pensionistico maturato a fine carriera lavorativa.

L’interrogante chiede quindi al Ministro del Lavoro Poletti se ritenga necessario riconoscere ai cittadini la possibilità di ricevere la «busta arancione», per avere conoscenza dei dati necessari che consentono di stimare quello che sarà il trattamento pensionistico e quali urgenti iniziative intenda assumere affinché sia concretamente varata la «busta arancione».