Interrogazione FI sul report INPS sulle salvaguardie pensionistiche – 21 ottobre 2016

E’ stata presentata una interrogazione a risposta orale in Commissione a prima firma dell’On. Polverini (FI), controfirmata anche dalla Capogruppo PD On. Gnecchi, in cui si chiede al Ministro del Lavoro Poletti di specificare, per specifico provvedimento di salvaguardia e per ogni singola platea prevista dalla salvaguardia stessa, quante persone abbiano avuto la certificazione accolta; la certificazione non accolta; oppure la pensione liquidata.

Di seguito, il testo dell’interrogazione.

POLVERINI e GNECCHI. — Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali. — Per sapere – premesso che:
   nel mese di agosto 2016, l’Inps ha pubblicato il report sulle salvaguardie. Dalla tabella riepilogativa sui sette provvedimenti di salvaguardia, risultano: 128.079 certificazioni accolte, 54.509 certificazione non accolte, 1.949 domande giacenti e 106.616 pensioni liquidate, a fronte del limite numerico massimo di 172.466 soggetti salvaguardati previsto dalla legge;
   la pubblicazione dei report sulle salvaguardie non ha mai riportato nelle tabelle riepilogative delle suddette salvaguardie la suddivisione per sesso, quindi con i dati distinti fra uomini e donne;
   in vista all’adozione della VIII salvaguardia, che si auspica possa essere quella definitiva, diventa ancora più importante avere tale suddivisione perché da quello che si legge sui giornali potrebbe verificarsi una restrizione dei requisiti richiesti nelle precedenti salvaguardie per alcune categorie;
   presso la commissione lavoro della Camera si è svolta un’indagine conoscitiva sull’impatto di genere della normativa previdenziale e sulle disparità esistenti in materia di trattamenti pensionistici tra uomini e donne –:
   quante donne e quanti uomini, per specifico provvedimento di salvaguardia e per ogni singola platea prevista dalla salvaguardia stessa, abbiano avuto la certificazione accolta; la certificazione non accolta; la pensione liquidata. (5-09842)