Interrogazione Art.1-MDP su raccolta telematica contratti e welfare aziendale

Presentata ieri, 4 maggio, una interrogazione a prima firma dell’On. Guerra (Art.1-MDP, Comm. Finanze) in cui si chiede se sia possibile conoscere il numero complessivo dei lavoratori interessati dai 17.318 contratti depositati in via telematica presso la Direzione territoriale del lavoro competente, nonché quello di coloro che sono interessati dai 1.839 contratti che prevedono un piano di partecipazione e dai 3.445 contratti che prevedono misure di welfare aziendale e, in questo ultimo caso, quali siano le misure prevalenti presenti nei contratti.

Di seguito il testo completo dell’interrogazione.

GUERRA, GATTI, BATTISTA, CASSON, DIRINDIN, CORSINI, FORNARO, PEGORER, RICCHIUTI, GOTOR, GRANAIOLA, SONEGO, MIGLIAVACCA, LO MORO – Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali – Premesso che:
l’articolo 14 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 151, prevede che i benefici contributivi o fiscali e le altre agevolazioni connesse con la stipula di contratti collettivi aziendali o territoriali siano riconosciuti a condizione che siano depositati in via telematica presso la Direzione territoriale del lavoro competente, che li mette a disposizione, con le medesime modalità, delle altre amministrazioni ed enti pubblici interessati;
il comma 187 dell’articolo 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità per il 2016), stabilisce le modalità del monitoraggio dei contratti aziendali o territoriali e il comma 188 demanda ad un decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, l’individuazione dei criteri di misurazione degli incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione;
considerato che:
a seguito della pubblicazione del decreto interministeriale 25 marzo 2016, relativo all’attuazione dell’articolo 1, commi da 182 a 191, della legge n. 208 del 2015, che disciplina l’erogazione dei premi di risultato e la partecipazione agli utili di impresa con tassazione agevolata, il Ministero del lavoro ha reso disponibile la procedura per il deposito telematico dei contratti aziendali e territoriali;
dai dati resi disponibili dal Ministero con il comunicato del 15 dicembre 2016, al 14 dicembre 2016 risultano compilate 17.318 dichiarazioni di conformità, secondo quanto disposto dall’articolo 5 del decreto ministeriale 25 marzo 2016, di cui 11.393 riferite a contratti sottoscritti nel 2015;
dei 17.318 contratti depositati, nel merito delle misure previste dagli accordi depositati, 1.839 prevedono un piano di partecipazione e 3.445 misure di welfare aziendale,
si chiede di sapere:
se il Ministro in indirizzo non ritenga di dover assicurare alle parti sociali, alle accademie e ai centri di ricerca un accesso diretto alle banche dati che curano la raccolta telematica dei contratti, così da permettere una migliore conoscenza, studio e approfondimento dei dati;
se sia possibile conoscere il numero complessivo dei lavoratori interessati dai 17.318 contratti depositati, nonché quello di coloro che sono interessati dai 1.839 contratti che prevedono un piano di partecipazione e dai 3.445 contratti che prevedono misure di welfare aziendale e, in questo ultimo caso, quali siano le misure prevalenti presenti nei contratti.
(3-03711)