Il presidente Cuzzilla incontra il Ministro per i Rapporti con il Parlamento: On. Ricardo Fraccaro

A circa un mese dal giuramento del nuovo esecutivo, e a pochi giorni dalle nomine dei presidenti della Commissioni parlamentari di Camera e Senato, il presidente Federmanager Stefano Cuzzilla ha avviato i colloqui con gli esponenti politici che rivestono incarichi di interesse strategico per la categoria: il 28 giugno si è svolta una colazione di lavoro con Riccardo Fraccaro, ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta.

Con un colloquio schietto e finalizzato, entrambi hanno condiviso la necessità di favorire il dialogo.

Per il presidente federale, «l’apertura dimostrata dal ministro e la sua disponibilità a entrare nel merito delle questioni che ci stanno a cuore rappresentano per noi una incoraggiante premessa per estendere il positivo confronto a tutti i rappresentanti del Movimento 5 Stelle che hanno la responsabilità di dicasteri chiave, a partire dal Lavoro e Sviluppo economico».

Sin dalla precedente legislatura, quando svolgeva le funzioni di segretario dell’ufficio di presidenza della Camera, già nel ruolo di Questore, ancor più oggi nei Rapporti con il Parlamento, l’On. Fraccaro è un deputato M5S esperto del dibattito parlamentare.

«La funzione esercitata dal management è un ingrediente essenziale per qualsiasi Paese ambisca a essere competitivo», ha affermato il presidente Federmanager, Stefano Cuzzilla. «Con il ministro abbiamo condiviso l’importanza di valorizzare merito e competenze, sia all’interno delle istituzioni sia all’interno dell’impresa, a partire da quelle di Stato».

Al centro del colloquio, oltre al futuro delle società partecipate, la necessità di porre in essere politiche industriali innovative a beneficio del sistema produttivo.

«Sul tema della qualità del lavoro si gioca il destino del Paese», ha detto Cuzzilla al ministro. «Per questo motivo è fondamentale che il governo favorisca il percorso verso una occupazione di alto livello, capace di governare la tecnologia, internazionalizzare la nostra manifattura, che è la seconda in Europa e l’ottava nel mondo, e allo stesso tempo sviluppare reti di innovazione sui territori».

Il presidente ha quindi illustrato alcune iniziative avviate da Federmanager e i progetti per sostenere le figure manageriali e le professionalità che sono utili ad agganciare la cosiddetta Quarta rivoluzione industriale.

Fraccaro ha quindi chiesto di essere aggiornato sulle attività e si è detto disponibile a venire in visita nella sede di Federmanager per conoscere più da vicino le priorità del management industriale, favorendo il contatto con i ministeri competenti nelle materie di interesse.