Il presidente Cuzzilla a colloquio con il sottosegretario Riccardo Fraccaro

A pochi giorni dall’insediamento nel nuovo ufficio di Palazzo Chigi, il neo sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio, Riccardo Fraccaro, ha ricevuto il presidente Federmanager, Stefano Cuzzilla.

L’incontro, che si inserisce sulla scia di un proficuo dialogo che ha visto l’On. Fraccaro intervenire all’Assemblea nazionale Federmanager dello scorso 10 maggio a Roma nell’allora veste di ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta, è stato finalizzato ad approfondire tematiche e strategie per una sempre più fruttuosa collaborazione.

Il ruolo di regia richiesto dall’incarico, nonché la stretta collaborazione con il Premier Conte, fanno di Fraccaro un importante interlocutore della Federazione dei manager, come sottolinea il presidente Cuzzilla: «Oltre alla stima che nutro per il sottosegretario, che ho avuto modo di apprezzare per serietà e competenza già nei suoi precedenti incarichi di governo, Fraccaro si conferma un politico attento alle questioni più urgenti del Paese e aperto a raccogliere le istanze della categoria manageriale».

Il sottosegretario ha quindi chiesto a Federmanager di offrire un contributo sia in termini di documentazioni di indirizzo sia in termini di persone da mettere a servizio dei tavoli tecnici ministeriali, a seconda della materia trattata.

«Non posso che esprimere soddisfazione per aver visto riconosciuto il tema della competenza, del saper fare, come tassello imprescindibile per garantire al Paese crescita e competitività», dichiara il presidente Federmanager. «È chiara la consapevolezza, da parte di Palazzo Chigi, sul fatto che il rilancio passi attraverso il contributo di donne e uomini capaci, che vengono dal mondo dell’impresa e che sono esperti dei temi su cui occorre prendere decisioni strategiche nell’interesse generale».

Il colloquio, a porte chiuse, è durato circa un’ora. «Abbiamo toccato anche alcuni aspetti di dettaglio, dalle politiche industriali, alla questione fiscale passando per il tema ambiente e sostenibilità che sta a cuore ad entrambi», specifica Cuzzilla.

L’impegno di Federmanager, da qui a dicembre, è quello di consolidare i rapporti istituzionali con la presidenza del Consiglio, fornendo non solo documentazione utile sui dossier più urgenti in vista della prossima legge di Bilancio, ma indicando anche una rosa di nominativi di manager che intendono mettersi a disposizione per finalizzare in modo sollecito l’azione di governo.