Il Gruppo Giovani ha promosso il Workshop sul tema “Il futuro previdenziale del manager: cosa c’è da sapere”, che si è tenuto nel pomeriggio di venerdì 8 novembre presso l’Auditorium della sede federale a Roma, con l’obiettivo di fornire strumenti utili ai manager in servizio per costruire il proprio piano previdenziale.

Dopo gli interventi di apertura del Coordinatore Nazionale dei Giovani, Renato Fontana, e del Direttore Generale di Federmanager, Mario Cardoni, che hanno illustrato le finalità dell’evento, si sono avvicendati una serie di interventi tecnici di esperti di previdenza pubblica e complementare.

Rita Comandini, Responsabile dei Fondi Speciali Inps, ha esposto le opportunità offerte dal nostro sistema previdenziale per costruire nel migliore dei modi il piano previdenziale individuale, a cui è seguito l’intervento del  consulente previdenziale Antonello Orlando, che ha spiegato nel dettaglio i diversi strumenti da utilizzare a tale scopo, dal riscatto laurea a ricongiunzione e cumulo dei contributi, con l’obiettivo garantirsi una rendita previdenziale adeguata alle capacità di reddito del singolo.

In conclusione, il Direttore del Previndai – il fondo di previdenza complementare costituito da Federmanager e Confindustria – Oliva Masini, ha illustrato una presentazione sulle opportunità della previdenza complementare per i dirigenti industriali, in particolare alla luce delle novità introdotte dal recente accordo di rinnovo del Contratto Collettivo per rafforzare la propensione dei manager ad aderire al fondo contrattuale di categoria, che già oggi rappresenta un esempio di gestione efficiente nel panorama di riferimento del secondo pilastro della previdenza.