Futuro Ilva: Risposta Mise interrogazione on. Benamati (PD)

Il Sottosegretario per lo sviluppo economico Crippa ha risposto all’interrogazione dell’on. Benamati (PD) sottolineando che il Governo prenderà al più presto una decisione sull’Ilva, tenendo conto delle esigenze di tutela dell’ambiente, della salute e dell’incolumità dei lavoratori.

Analisi
Nella seduta della Commissione X Attività produttive della Camera del 26 luglio 2018, il sottosegretario di Stato per l’economia e le finanze, Davide Crippa, ha risposto all’interrogazione dell’on. Benamati (PD) 5-00034 in merito all’orientamento del Governo sul futuro produttivo e occupazionale del polo siderurgico di Taranto. In particolare, il Sottosegretario ha sottolineato che, date le irregolarità rilevate dall’ANAC nelle procedure di aggiudicazione del bando di cessione dell’Ilva, il Governo ha ritenuto necessario avviare un apposito procedimento finalizzato alla verifica della sussistenza delle condizioni previste dalla legge per l’eventuale annullamento d’ufficio del decreto di aggiudicazione della procedura.

Il Sottosegretario ha quindi riportato che si è recentemente tenuto un tavolo di confronto con Arcelor Mittal nel corso del quale sono stati presentati al Ministero ulteriori documenti, che oggi sono oggetto di valutazione, e ha ribadito l’intenzione del Governo a prendere una decisione al più presto sulla questione, tenendo conto delle esigenze di tutela dell’ambiente, della salute e dell’incolumità dei lavoratori.