Federmanager incontra l’on. Saltamartini, presidente della Commissione Attività Produttive

Nell’incontro con l’on. Barbara Saltamartini, presidente della Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati, si è rinnovato il dialogo costruttivo con una esponente parlamentare che da tempo è sensibile alle problematiche del management italiano, con cui si è focalizzata l’attenzione sul ruolo che i manager possono avere per lo sviluppo delle Piccole e Medie Imprese, sulle attività della nuova Associazione “4.Manager” e sulle diverse iniziative che la Federazione ha intrapreso negli ultimi anni per la formazione e la certificazione delle competenze manageriali.

All’incontro ha partecipato una delegazione federale composta dal presidente federale, Stefano Cuzzilla, dal direttore generale, Mario Cardoni, e da Salvatore Carbonaro, presidente di Praesidium S.p.a. che, in previsione della prossima Legge di Bilancio, si sono offerti di fornire il contributo dei manager alla manovra, non appena se ne saranno delineati i tratti salienti tra i quali, in ogni caso, una rilevanza fondamentale sarà dedicata agli incentivi a sostegno delle PMI, con uno sguardo in particolare, al tema delle competenze manageriali.

L’on. Saltamartini ha condiviso il rilevante contributo che una maggiore presenza di manager può apportare alla crescita della piccola industria italiana ed ha confermato la propria disponibilità a partecipare a un momento di confronto pubblico in cui poter discutere sul tema, nell’ambito di un più ampio dibattito sulle misure della prossima manovra finanziaria che la Federazione sta programmando per il prossimo 22 ottobre, a Roma.

«Si è trattato di un incontro particolarmente utile» afferma il presidente Cuzzilla, aggiungendo che «ci consentirà di sviluppare una serie di iniziative su questioni cruciali per la nostra categoria, dando impulso anche a nuovi importanti fronti di intervento, come il sostegno alle misure annunciate dal ministro Salvini, che saranno contenute nel decreto sicurezza di prossima pubblicazione, per il coinvolgimento dei manager privati nella gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata».

Un ulteriore profilo di convergenza si è trovato sulla necessità di delineare una strategia comune sulle vie per la decarbonizzazione e lo sviluppo economico dell’Italia: a tale proposito Federmanager ha sviluppato un Rapporto sull’energia e l’industria, curato dalla propria Commissione di esperti per il settore Energia, verso il quale l’on. Saltamartini ha già manifestato interesse, anticipando la disponibilità a focalizzare l’attenzione della Commissione parlamentare sul tema.