Cuzzilla incontra Durigon, sottosegretario al Lavoro

Il presidente di Federmanager, Stefano Cuzzilla, e il sottosegretario al Lavoro e Politiche sociali, On. Claudio Durigon, proseguono il confronto sulle problematiche del mercato del lavoro qualificato e sulle politiche attive finalizzate all’inserimento di figure manageriali a supporto dei processi di crescita delle Pmi.

«Abbiamo confermato la sintonia di visione, sottolineando l’importanza di rafforzare la presenza manageriale all’interno del tessuto produttivo italiano», ha spiegato il presidente Cuzzilla a margine dell’incontro avuto ieri presso il ministero. «C’è accordo sull’esigenza di progettare nuovi meccanismi per favorire l’introduzione di risorse manageriali nelle piccole e medie imprese».

 Particolarmente significativo risulta, inoltre, l’impegno espresso dallo stesso sottosegretario a sostenere l’adozione di una specifica misura per favorire gli investimenti dei manager nel capitale sociale di start up e Pmi. «Si tratta di evidenziare un’esigenza specifica del management che può trasformarsi in un’opportunità di sviluppo per il Paese», ha sostenuto ancora Cuzzilla, spiegando che «ci riferiamo alla possibilità di incentivare fiscalmente le somme percepite a titolo di incentivazione all’esodo dai manager e da essi reinveste in start up o in partecipazioni nel capitale sociale delle piccole e medie imprese».

 Nell’ottica di sviluppare il sistema di relazioni industriali a livello aziendale e territoriale, il sottosegretario Durigon ha manifestato la propria condivisione sulle nostre posizioni anche sul fronte del welfare aziendale, riconoscendo l’utilità di rinforzare ulteriormente la contrattazione di produttività superando i limiti dell’attuale regime fiscale applicabile ai premi di risultato, che impediscono a gran parte del management l’accesso al beneficio.

«Siamo compiaciuti dal pieno sostegno manifestato dal sottosegretario alle nostre proposte per lo sviluppo del sistema industriale italiano», ha concluso Cuzzilla, aggiungendo che «in particolare, si è condivisa l’opportunità di confrontarsi ulteriormente in previsione della prossima Legge di Bilancio, programmando un apposito incontro con l’on. Durigon nella sede federale, aperto ai rappresentanti della categoria».