Commissione Semplificazione: approvato il Documento conclusivo sulle semplificazioni fiscali

 

La Commissione per la semplificazione ha approvato il Documento conclusivo dell’Indagine conoscitiva sulle semplificazioni possibili nel settore fiscale.

Nel Documento conclusivo viene ripreso espressamente anche il contributo di Federmanager (uno stralcio del contenuto dell’audizione).

Analisi

La Commissione nel documento conclusivo ha fatto presente come l’indagine dovrebbe costituire il primo passo per sviluppare una riflessione comune tra Parlamento, Governo e stakeholder che affronti e punti a sciogliere il nodo cambiamento culturale – struttura del sistema impositivo. I progressi degli ultimi anni – pur non sempre lineari e costanti – sembrano andare nella giusta direzione e in un cambio di paradigma nei rapporti tra fisco e contribuente. Si perpetua, però – in questo come in molti ambiti – una stratificazione e una instabilità delle norme che comportano incertezze e moltiplicano gli adempimenti.

A tale riguardo, la Commissione ha rilanciato uno dei temi posti a fondamento dell’indagine, richiamando in conclusione le auree e disattese regole contenute nello statuto del contribuente: sulla chiarezza e trasparenza delle disposizioni tributarie; sulla loro efficacia temporale; sul divieto di utilizzare il decreto-legge per disporre «l’istituzione di nuovi tributi» o «prevedere l’applicazione di tributi esistenti ad altre categorie di soggetti».

Da tali regole sembra anche emergere – nello statuto del contribuente – una netta preferenza per gli strumenti legislativi ordinari, che invece costituiscono l’eccezione rispetto all’uso consolidato e intrecciato di decretazione d’urgenza e legislazione delegata. Anche su questo, forse, si dovrebbe compiere una riflessione, per ricondurre alla normalità un settore cruciale e indubbiamente sotto stress, soprattutto dopo la prolungata crisi economico-finanziaria degli ultimi anni. Il ritorno ad una situazione più serena sotto questo profilo potrebbe e dovrebbe indurre il legislatore ad interventi più ordinati e meditati, per le vie ordinarie, al fine di dare stabilità e univoca direzione alla normativa in materia fiscale.

 

 

Ecco il link al Documento conclusivo sulle semplificazioni fiscali.