Articolazione per genere dei dati per accesso ai provvedimenti di salvaguardia – 3 novembre 2016

È pervenuta la risposta del Governo all’interrogazione 5-09842 Polverini: Articolazione per genere dei dati relativi all’accesso ai provvedimenti di salvaguardia rispetto all’incremento dei requisiti per l’accesso al pensionamento previsto dall’articolo 24 del decreto-legge n. 201 del 2011, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 214 del 2011.

Analisi
L’interrogazione chiede di conoscere l’articolazione per genere dei dati relativi all’accesso ai provvedimenti di salvaguardia rispetto all’incremento dei requisiti per l’accesso al pensionamento previsto dall’articolo 24 del cosiddetto «decreto Salva Italia» (decreto-legge n. 201 del 2011). Al riguardo, l’INPS espressamente interpellata, ha fornito i dati relativi alle certificazioni accolte, alle certificazioni non accolte e alle pensioni liquidate per ciascuna operazione di salvaguardia, distinti per genere. Relativamente alle certificazioni accolte, sono stati forniti anche i dati per singola categoria di salvaguardati.
L’INPS ha precisato che le discordanze tra i totali riportati nelle predette tabelle rispetto ai totali rappresentati nel report sulle salvaguardie pubblicato dall’Istituto nel mese di agosto scorso sono dovute all’aggiornamento ad ottobre 2016 dei dati dello stesso report. Con riferimento al numero delle certificazioni non accolte, le discordanze sono dovute in parte all’aggiornamento dei dati, in parte al fatto che il numero fornito nel precedente report va depurato dei soggetti che hanno presentato altre domande di salvaguardia che nel frattempo sono state accolte.